Istituto di Istruzione Superiore "Campus dei Licei Massimiliano Ramadù" - Cisterna (LT)

Get Adobe Flash player

Progetto_io_non_odio.jpegC'era anche il Campus dei Licei M. Ramadù martedì 2 aprile sul palco dell'Auditorium Parco della Musica a Roma: Valentina Capuano, classe 5BL, insieme ad altre 9 studentesse del Lazio ha affiancato affermate attrici come Sabrina Impacciatore, Isabella Ragonese, Benedetta Porcaroli, Orsetta de Rossi, Emanuela Fanelli, Federica Cacciola, Serena Tateo, Liliana Fiorelli nella messa in scena dello spettacolo “Ferite a morte” scritto e diretto da Serena Dandini in collaborazione con Maura Misiti. Un’antologia di monologhi con i quali, attingendo a fatti di cronaca o indagini giornalistiche, si dà voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”. Valentina, che oltre a frequentare con impegno e profitto la scuola, ha seguito numerosi corsi di recitazione e stage (tra gli ultimi la scuola "Actor's planet" di Rossella Izzo), ha dato prova di grande talento e capacità interpretando, prima a salire sul palco tra le attrici non professioniste, il monologo "Fiore di loto" e ricevendo meritati applausi dal pubblico costituito da ragazzi provenienti da molte scuole del Lazio. Tra i numerosi spettatori, anche alcuni alunni del nostro Istituto, delle classi 3ACL, 4BL, 5BL e 3C del Liceo.

"Ferite a morte" è solo il primo di una serie di altri appuntamenti in cui le ragazze ed i ragazzi del nostro istituto saranno coinvolti nell'ambito del progetto "Io non odio", promosso dalla Regione Lazio - Assessorato Turismo e Pari Opportunità, con l'Assessorato Formazione, Diritto allo Studio, Università e Ricerca ed in collaborazione con la struttura Progetti Speciali, cui la nostra Scuola - unica nella Provincia di Latina - ha aderito con entusiasmo.

Il progetto vuole essere un percorso di sensibilizzazione sui temi del contrasto alla violenza maschile sulle donne, agli stereotipi di genere ma anche di riflessione sulle diverse conseguenze e connessioni generate dall'odio: omofobia, razzismo, bullismo, utilizzo distorto dei social. Agli studenti, quindi, saranno proposte diverse attività con l'obiettivo di creare una rete tra le scuole del Lazio contro la violenza. Attività che si inseriscono e si amalgamano con quelle già previste nella progettazione educativa della Scuola, finalizzata alla formazione dei cittadini e delle cittadine di domani e alla promozione e diffusione della cultura del rispetto.

Istituto di Istruzione Superiore Campus dei Licei "Massimiliano Ramadù" - Cisterna di Latina - (LT) - Via Rimini, 1 - 04012 - CM LTIS00100R - CF 91004900592
Tel. 06 96873133 - Fax 06 96021356 - e-mail: LTIS00100R@istruzione.it - PEC: LTIS00100R@pec.istruzione.it
Copyright © 2015. Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0